Detrazioni Fiscali 2018

Fino al 31 dicembre 2018 è possibile usufruire delle Detrazioni Fiscali, approvate con la Legge di Bilancio.

Il Servizio Clienti FAS Vi supporta nella compilazione delle pratiche, fornendo assistenza e documentazione, grazie ai professionisti con cui collabora.

 

La legge di Bilancio 2018 ha prorogato fino al 31 dicembre 2018 le detrazioni fiscali con alcune importanti novità.

 

FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI: ECO-BONUS 50%

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA GENERALE DI EDIFICI: ECO-BONUS 65%

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI PARTI COMUNI CONDOMINIALI: ECO-BONUS 70-75%


1 - ECO-BONUS 50% - FINESTRE COMPRENSIVE DI INFISSI

La detrazione IRPEF o IRES del 50% è valida per le spese relative ad «interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari» riguardanti finestre comprensive di infissi, a condizione che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/mq °K indicati nell’allegato B del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 11 Marzo 2008 (art.1 comma 345 Legge 27/12/2006 n.296 – Finanziaria 2007)

Validità: dal 1 Gennaio al 31 Dicembre 2018 con un limite di spesa di 120.000 € e di detrazione di 60.000 € (*)

(*)Per determinare il limite massimo di detrazione vanno considerati cumulativamente sia gli interventi per le strutture opache verticali (pareti isolanti o cappotti), per le strutture opache orizzontali (pavimenti e coperture), sia gli investimenti per le finestre comprensive di infissi.

PER POTER USUFRUIRE DELLE DETRAZIONI IRPEF (persone fisiche) e IRES (società) occorre rispettare i REQUISITI QUALIFICANTI:

I PAGAMENTI DEVONO ESSERE TRACCIABILI E DEVE ESSERE INVIATA LA COMUNICAZIONE ALL’ENEA

Nel caso in cui non vengano rispettati i REQUISITI QUALIFICANTI, potranno beneficiare della detrazione del 50% (per ristrutturazione e non più per miglioramento energetico) solo le persone fisiche (detrazione IRPEF) e non le società di capitali, i capannoni delle società semplici e delle Snc, ecc.

2 - ECO-BONUS 65% - RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA GENERALE DI EDIFICI

La detrazione IRPEF o IRES del 65% è valida per le spese relative agli interventi di RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI ESISTENTI che consentono di ottenere un valore di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale INFERIORE DI ALMENO IL 20% dei valori riportati nell’allegato A del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico 11 Marzo 2008 (art.1 comma 344 Legge 27/12/2006 n.296 – Finanziaria 2007).

Validità: dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018, con limite di spesa pari a 153.846,53 € e di detrazione pari a 100.000 €

3 - ECO-BONUS 70%: RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI PARTI COMUNI CONDOMINIALI

La detrazione IRPEF o IRES del 65% è valida per le spese relative agli interventi di RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI PARTI COMUNI CONDOMINIALI che interessano «l’involucro dell’edificio» con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo, anche se effettuati ‘’dagli istituti autonomi per le case popolari, comunque denominati, per interventi realizzati su immobili di loro proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica’’.

Validità: dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 con limite di spesa di 40.000€.
La detrazione passa al 75% se si consegue un miglioramento della ‘’prestazione energetica invernale ed estiva almeno pari alla qualità media di cui al Decreto 26 giugno 2015. Rimane invariato il limite di spesa di 40.000 €

La sussistenza delle condizioni per ottenere il bonus fiscale del 70% o 75% deve essere
asseverata da professionisti abilitati, mediante l’attestazione della prestazione energetica degli edifici

ECO-BONUS: CESSIONE DEL CREDITO ESTESA ALLE SINGOLE UNITA’ IMMOBILIARI DEI CONDOMINI

Dal 2018 per tutti gli interventi di risparmio energetico qualificato dei condomini (non è quindi più valida solo per le parti comuni) la possibilità di cessione del credito di imposta viene estesa anche alle singole unità immobiliari:

I condomini incapienti (nel periodo di imposta precedente) possono cedere il corrispondente credito di imposta , per intero e non in parte, ai «fornitori» e ad altri «soggetti privati» come gli istituti di credito e gli intermediari finanziari
Tutti i condomini (incapienti e non) possono cedere il corrispondente credito di imposta, per intero e non in parte, ai «fornitori» e ad altri «soggetti privati» ma NON agli istituti di credito e agli intermediari finanziari.

4 - BONUS 50% RISTRUTTURAZIONI

Per i lavori avviati a partire dal 1 gennaio 2018 e fino al 31 dicembre 2018 sarà possibile beneficiare della detrazione fiscale del 50% sulle spese sostenute entro il limite di 96.000 € di spesa.

Il bonus ristrutturazioni 2018 spetta per:
lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);

interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

Alcuni esempi di lavori di manutenzione ordinaria per cui è riconosciuto il bonus ristrutturazioni sono i seguenti:
installazione di ascensori e scale di sicurezza
realizzazione e miglioramento dei servizi igienici
sostituzione di infissi esterni e serramenti o persiane con serrande e con modifica di materiale o tipologia di infisso
rifacimento di scale e rampe
interventi finalizzati al risparmio energetico
recinzione dell’area privata
costruzione di scale interne

 

dove siamo

Strada Gorghi 1 - Località Pautasso 
Castellinaldo d'Alba - cn - 12050